Diradamento capelli: quali sono le cause?

Ormai è risaputo che periodi di forte stress possono avere conseguenze molto diverse e visibili sulla nostra mente e sul nostro organismo. Uno dei sintomi più classici riguardano la salute dei capelli e la loro caduta. Sebbene il ciclo vitale del capello preveda 3 fasi distinte che include la caduta e il rinnovamento dei bulbi peliferi, una perdita consistente (superiore a 100 capelli al giorno) è sicuramente dovuta a delle cause scatenanti esterne.

E’ sbagliato però pensare che la condizione di stress possa essere solo di origine psicologica.
Oltre ad uno stress psicologico, infatti, possiamo trovare anche uno stress fisico dovuto a gravidanze, interventi chirurgici, traumi fisici, alimentazioni scorrette o prodotti di bellezza particolarmente aggressivi, che possono danneggiare la struttura dei follicoli.
Stress e caduta capelli, possono essere legati, pertanto, ad un circolo vizioso che può accelerare una condizione genetica di calvizie, o dare vita a veri e propri casi di alopecia.
Questo avviene perchè un periodo di forte stress, che sia fisico o psicologico, può indurre il capello a rifugiarsi nella fase di telogen (periodo di riposo), bloccando di fatto le altre fasi di ricrescita e rigenerazione. Tale fase prende il nome di Telogen effluvium acuto e dura all’incirca 3 mesi. Successivamente, se la causa scatenante viene eliminata, il capello riprende il suo ciclo vitale, generando un processo di ricrescita parziale o totale.
Se la durata di perdita intensa va oltre questo periodo di tempo e non avviene una rigenerazione, si parla invece di Telogen effluvium cronico. In questo caso avviene quello che viene chiamato diradamento.

Riconoscere un processo genetico da un problema di origine psicologico può essere determinante nella cura dei propri capelli. Come abbiamo detto in precedenza, infatti, l’alopecia da stress può essere un processo reversibile. E’ bene quindi non confonderla con l’alopecia androgenetica o con la più aggressiva alopecia areata ed è sempre consigliabile eseguire una serie di accertamenti e ricorrere all’aiuto di uno specialista, sia per la piena conoscenza del problema, sia per intraprendere un trattamento specifico ed efficace.